Vicchio è Etnica, quattro giorni di concerti e incontri

Da giovedì 18 a domenica 21 giugno, Vicchio di Mugello, Firenze. Aprono Teresa De Sio, Ginevra di Marco e Mondine di Novi. Produzione originale di Stazioni Lunari. Ingresso libero

La diciottesima volta di Etnica nasce nel solco delle passate edizioni, mantenendo il format che l’ha portata ad essere un’eccellenza fra gli eventi della provincia fiorentina ed unico festival del Mugello.

Grande protagonista sarà la musica, ma sarà dato spazio anche alla danza, al teatro, alla pittura, ai laboratori per la formazione del pubblico.

A caratterizzare l’evento il coloratissimo mercato etnico, le cene all’aperto con portate internazionali, le mostre fotografiche.

L’inaugurazione del festival, giovedì 18, è affidata ad una produzione originale, in prima assoluta, Stazioni Lunari: Veglie, Tresconi e Cori. Un incontro dove Teresa De Sio, Ginevra di Marco e le Mondine di Novi racconteranno, balleranno, canteranno la tradizione popolare per la prima volta insieme. Una lunga veglia con canti e balli: l’Emilia, la Toscana e la Campania che si incontrano, che fondono insieme i propri canti grazie a queste grandi voci femminili italiane. Una nuova produzione di Etnica con la direzione musicale di Francesco Magnelli. Un omaggio alla tradizione, un omaggio alle donne.

Venerdì 19 Etnica rende omaggio a Pino Daniele e alla sua Napoli dai mille colori invitando Maldestro e James Senese e Napoli Centrale. A chiudere la serata un’altra produzione originale: Ethnic Visual Music Revolution part I. L’innovazione passa attraverso le nuove forme di comunicazione; le nuove generazioni a confronto con musica elettronica, visual art e live music. Si alterneranno dj, video maker e giovani musicisti con ospite d’eccezione, il sassofonista Dario Cecchini.

Sabato 20 Etnica si apre a tre realtà emergenti toscane: La Nuova Pippolese, Baro Drom Orkestar e I Matti delle Giuncaie in un concerto che vedrà le tre band esibirsi insieme per la prima volta in assoluto. Questo concerto nasce dalla collaborazione fra Etnica ed una delle realtà più attive nella zona di Firenze e dintorni ovvero La Scena Muta.

Domenica 21, chiusura del festival affidata a The Godfather of Swing, Ray Gelato, che presenta il suo nuovo Original Flavours. Un progetto in cui il cantante inglese propone tutti i suoi brani originali tra cui l’ultimo singolo “Get Off The Phone”. Sarà per Etnica un vero e proprio ritorno a quello che fu il grande movimento degli anni ‘50 riportando in auge i vecchi splendori del primo dopoguerra. Tutta la domenica infatti sarà dedicato a questo periodo con mercato vintage, la performance della dj trilli e le esibizioni del gruppo di ballo Tuballoswing.

Per l’attività di formazione del pubblico sono previsti giovedì 18 un incontro con Teresa De Sio e Ginevra di Marco sul tema della tradizione popolare, venerdì 19 un incontro con Maldestro e James Senese sul tema Napoli e la musica: ricordando Pino Daniele, sabato 20 un laboratorio tenuto dal maestro Alessandro Suggelli sulle percussioni istintive, domenica 21 un laboratorio organizzato in collaborazione con la Biblioteca Comunale sulla scrittura creativa.

A completare il programma delle iniziative collaterali uno spettacolo di prosa della compagnia teatrale Prospettiva Capaneo in “Molto Rumore per…”.

Per il teatro di figura Etnica presenta Visioni d’incanto. Uno spettacolo originale ed in continua evoluzione, uno show in cui personaggi, storie ed azioni vengono rappresentate con tecniche teatrali diverse ed innovative, la magia comica dell’uomo forzuto nel pallone, il close up videoproiettato sullo schermo, la pittura scomposta come un puzzle, il teatro delle ombre e il racconto con la sabbia modellata a vista. Uno spettacolo che lascia il sorriso e fa emozionare, adatto ad un pubblico di tutte le età e di tutto il mondo.

Domenica 21, in collaborazione con l’associazione Dalle Terre di Giotto e dell’Angelico, è prevista alla Casa di Giotto una estemporanea di pittura e scultura: Etnica quindi apre i confini abituali del centro storico e si sposta anche alla famosa casa natale del pittore nato a Vicchio.

Sempre domenica è prevista Companatica un pranzo organizzato in collaborazione con La Scena Muta e che si svolge una domenica al mese nei dintorni di Firenze: è un momento conviviale nel quale si mangia qualcosa di ben cucinato mentre si ascolta musica suonata dal vivo. E’ un luogo d’incontro fra generazioni e chi ha voglia di suonare è il benvenuto: lo potrà fare nel corso delle jam session che spesso si vengono a creare.

Altra novità di quest’anno la presenza di una resident band: i fiorentini Forró Miór che presentano un concerto esplosivo ed emozionante di forró pé de serra. Il forró è un ritmo nato nel nordest del Brasile che sta facendo ballare già tutta Europa. È un concentrato di divertimento, ritmo e allegria, fatta apposta per ballare; e si balla in due… stretti stretti. Il repertorio del quartetto Forró Miór include, oltre ai classici del grande Luiz Gonzaga (il Re del Baião, primo propulsore di questi ritmi meravigliosi), splendidi brani di Gilberto Gil, Tom Zé e qualche brano inedito.

Etnica diventa maggiorenne e affronta questo importante appuntamento con tante idee nuove, nel solco della tradizione ma guardando all’innovazione. Lo fa puntando sulle produzioni e sugli spettacoli prodotti per il festival in prima assoluta, puntando sulla multidisciplinarietà degli spettacoli proposti spaziando in varie forme d’arte (musica, danza, prosa, pittura, scultura) e ampliando i luoghi e gli spazi coinvolti arricchendoli di iniziative collaterali.

Il fesstival è organizzato da Jazz Club of Vicchio e Comune di Vicchio con il contributo della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, in collaborazione con Music Pool.

PROGRAMMA
Giovedì 18 Giugno
Piazza Giotto
Ore 21,30 Stazioni Lunari: Ginevra Di Marco, Teresa De Sio, Mondine di Novi in “Veglie, Tresconi e cori” – prima assoluta, produzione originale di Etnica 2015
Ore 24,00 Round’ Midnight: Forrò Mior
Piazzetta di Ponente
Ore 19,00 Incontro con Ginevra di Marco e Teresa De Sio
Ore 21,00 Prospettiva Capaneo in “Molto Rumore per…”

Venerdì 19 Giugno
Piazza Giotto
Ore 21,00 Maldestro
Ore 22,00 James Senese e Napoli Centrale
Ore 24,00 Round’ Midnight: Ethnic Visual Music Revolution part I.
Piazzetta di Ponente
Ore 19,00 Incontro con James Senese e Maldestro
Ore 21,00 Forrò Mior

Sabato 20 Giugno
Piazza Giotto
Ore 21,00 La Nuova Pippolese, Baro Drom Orchestra, I Matti delle Giuncaie
Ore 24,00 Round’ Midnight: Forrò Mior
Piazzetta di Ponente
Ore 17,00 Laboratorio di Percussioni Istintive
Ore 21,00 Visioni d’Incanto
Piscine Comunali di Vicchio
Ore 23,45 Festa in Piscina

Domenica 21 Giugno
Casa di Giotto: Ore 9,00-19,00 Da Sole a Sole
Piazzetta di Levante: Ore 13,00 Companatica: pranzo etnico con Forrò Mior
Piazza Giotto
Ore 18,00: dj Trilli
Ore 21,30 Ray Gelato & the Giants
Piazzetta di Ponente
Ore 17,00 Laboratorio di scrittura creativa
Ore 21,00 spettacolo di danza a cura di Tuballoswing

ETNICA FESTIVAL 2015
Da giovedì 18 a domenica 21 giugno
Vicchio di Mugello – Firenze
Info tel. 055/8439269 – 055/8448251 – 055/240397
www.jazzclubofvicchio.itwww.eventimusicpool.it
Ingresso libero